La bioenergia è l’energia che permette agli esseri viventi di pensare, respirare, muoversi, alimentarsi, interagire etc. etc., cioè “VIVERE”.

Questa energia che tutti noi produciamo e nella quale siamo immersi, ci permette di vivere in equilibrio con il mondo che ci circonda.

I circa 37 miliardi di  nostre cellule (numero valutato secondo uno studio recente di Bianconi E, Piovesan A, Facchin F, Beraudi A, Casadei R, Frabetti F, Vitale L, Pelleri MC, Tassani S, Piva F, Perez-Amodio S, Strippoli P, Canaider S, “An estimation of the number of cells in the human bodypubblicatosulla rivista Annals of Human Biology), emettono e ricevono costantemente energia sulle lunghezze d’onda comprese tra i 4 ed i 20 micron (intervallo definito come lontano infrarosso o Far Infrared, vedi approfondimento 1), inoltre un’altra considerazione importante da tenere presente è, che sempre le nostre cellule, per funzionare necessitano di un potenziale di membrana, e cioè di una differenza di potenziale elettrico tra l’interno della cellula (che normalmente presenta cariche negative) e gli spazi extracellulari (che normalmente presentano cariche positive). Tutte le cellule sane presentano un potenziale di membrana compreso tra -60 mV e -70 mV. Il segno negativo sta ad indicare che l’interno della cellula è carico negativamente (vedi approfondimento 2).

Quindi come si può ben capire,curarsi con le bioenergie NON è utilizzare pratiche esoteriche o da maghi, ma,utilizzare forme di cura che interagiscono in modo biofisico e non biochimico con il nostro corpo.

Leggi di più scaricando il pdf allegato.

Tutte le informazioni che troverete in questo sito, pur essendo soggette a continui controlli e revisioni, possono contenere delle imprecisioni.